Benvenuti nel sito di Rossella Quintavalle

Le ultime news di Rossella Quintavalle


Colf ultimo trimestre 2016

Scade oggi il versamento dei contributi relativi all’ultimo trimestre del 2016.

Questa la tabella dei nuovi contributi per le colf (circolare inps n. 16/2016)

Ricordiamo che in caso di cessazione di rapporto di lavoro, i contributi vanno versati entro 10 gg. dall’ultimo giorno di lavoro. L’Inps inoltre ha ultimamente ricordato che i versamenti scadenti di sabato non sono prorogabili al lunedì.

DECORRENZA DAL 1 GENNAIO 2016 AL 31 DICEMBRE 2016

senza contributo addizionale (comma 28, art.2 L. 92/2012)

 

 

LAVORATORI ITALIANI E STRANIERI

RETRIBUZIONE ORARIA

IMPORTO CONTRIBUTO ORARIO

Effettiva

Convenzionale

Comprensivo quota CUAF

Senza quota

CUAF (1)

fino a  €  7,88

oltre    € 7,88

fino a  €  9,59

oltre    € 9,59

€  6,97

€  7,88

€  9,59

€  1,39   (0,35) (2)

€  1,57   (0,40) (2)

€  1,91   (0,48) (2)

€   1,40    (0,35) (2)

€   1,58    (0,40) (2)

€   1,93    (0,48) (2)

Orario di lavoro

superiore a 24 ore

settimanali

€  5,07

€  1,01  (0,25) (2)

€   1,02    (0,25) (2)

 comprensivo contributo addizionale (comma 28, art.2 L. 92/2012) da applicare ai rapporti di lavoro a tempo determinato

 

LAVORATORI ITALIANI E STRANIERI

RETRIBUZIONE ORARIA

IMPORTO CONTRIBUTO ORARIO

Effettiva

Convenzionale

Comprensivo quota CUAF

Senza quota

CUAF (1)

fino a  €  7,88

oltre    € 7,88

fino a  €  9,59

oltre    € 9,59

€  6,97

€  7,88

€  9,59

€  1,49   (0,35) (2)

€  1,68   (0,40) (2)

€  2,05   (0,48) (2)

€   1,50    (0,35) (2)

€   1,69    (0,40) (2)

€   2,06    (0,48) (2)

Orario di lavoro

superiore a 24 ore

settimanali

€  5,07

€  1,08  (0,25) (2)

€   1,09    (0,25) (2)

(1) Il contributo CUAF (Cassa Unica Assegni Familiari) non è dovuto solo nel caso di rapporto fra coniugi (ammesso soltanto se il datore di lavoro coniuge è titolare di indennità di accompagnamento) e tra parenti o affini entro il terzo grado conviventi, ove riconosciuto ai sensi di legge (art. 1 del DPR 31 dicembre 1971, n. 1403).

(2) La cifra tra parentesi è la quota a carico del lavoratore.

Coefficienti  di  ripartizione

Dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016

 

senza contributo addizionale di cui al comma 28 dell'art. 2 della Legge n. 92/2012

GESTIONE

LAVORATORI DOMESTICI

CON CUAF

LAVORATORI DOMESTICI SENZA CUAF

ALIQUOTE

COEFFICIENTI

ALIQUOTE

COEFFICIENTI

F.P.L.D.

ASpI

C.U.A.F.

MATERNITA’

INAIL

Fondo garanzia tratt.

fine rapporto

TOTALE

 17,4275%

      1,03%

   0,0000%

   0,0000%

       1,31%

       0,20%

19,9675%

0,872793

0,051584

0,000000

0,000000

0,065607

0,010016

1,000000

  17,4275%

     1,15%

  0,0000%

     1,31%

     0,20%

20,0875%

0,867579

0,057250

0,000000

0,065215

0,009956

 

1,000000

 

con contributo addizionale di cui al comma 28 dell'art. 2 della Legge 92/2012  da applicare ai rapporti di lavoro a tempo determinato

GESTIONE

LAVORATORI DOMESTICI

CON CUAF

LAVORATORI DOMESTICI SENZA CUAF

ALIQUOTE

COEFFICIENTI

ALIQUOTE

COEFFICIENTI

F.P.L.D.

ASpI

C.U.A.F.

MATERNITA’

INAIL

Contributo addizionale

Fondo garanzia tratt.

fine rapporto

TOTALE

 17,4275%

      1,03%

   0,0000%

   0,0000%

       1,31%

       1,40%

       0,20%

 

21,3675%

0,815608

0,048204

0,000000

0,000000

0,061308

0,065520

0,009360

 

1,000000

  17,4275%

     1,15%

  0,0000%

     1,31%

     1,40%

     0,20%

 

21,4875%

0,811053

0,053519

0,000000

0,060966

0,065154

0,009308

 

1,000000

 

L’Inps inoltre ha ricordato che i versamenti scadenti di sabato non sono prorogabili al lunedì.

Rossella Quintavalle

Consulente del Lavoro in Roma

www.rossellaquintavalle.it

www.tamburelliquintavalle.it

www.hdemiadelleprofesioni.it

Scadenzario Gennaio 2017

SCADENZARIO DI GENNAIO 2017

Per avere maggiori delucidazioni circa le scadenze, potrete in qualsiasi momento mettervi in contatto con il nostro studio che vi fornirà tutte le informazioni relative e gli eventuali modelli di pagamento

ALCUNE NOVITA’ 2017

      
  • Nuova        misura tasso interessi legali al 0.10% (DM 7/12/2016)
  •   
  • il limite all’utilizzo del denaro        contante passa da €. 999,99 a €. 2.999,99.
  •   
  • Scende        al 25% il contributo alla G.S. per i titolari di Partita IVA (25,72%)
  •   
  • Aumenta        dal 31% al 32 (32.72%) il contributo alla G.S. per tutti gli altri        soggetti (co.co.co, occasionali        sup. 5000)
  •   
  • Abrogati        tributi 1004 – 1038 e molti altri, vedi ris. AE n. 13/e del        17/3/2016
  •   
  • Nuove        tabelle ACI 2017 per benefit auto (G.U. 298 del 22/12/2015 supp.58)
  •   
  • Prorogato        il congedo obbligatorio ai padri di due giorni che diventeranno 4 dal        2018.
  •   
  • in caso di nascita o adozione di minore,        viene corrisposto dall'INPS un premio di 800 euro, che non concorre alla        formazione del reddito complessivo ai fini IRPEF.
  •   
  • Prorogati        al 2017 i bonus fiscali del 50% per i lavori di ristrutturazione e del        65% per gli interventi di riqualificazione energetica
  •   
  • Nuovi        importi per detassazione sui premi di produttività viene        innalzato da 2.000 a 3.000 euro (4.000 in caso di coinvolgimento        paritetico dei lavoratori) il limite di importo complessivo dei premi di        risultato assoggettati all’imposta sostitutiva sul reddito delle persone        fisiche e delle addizionali regionali e comunali pari al 10 per cento;
  •   
  • ampliata la platea dei beneficiari delle        disposizioni mediante l’innalzamento da 50.000 a 80.000 euro l’anno.
  •   
  • esclusa la tassazione (ordinaria o        sostitutiva) dei contributi alle forme pensionistiche complementari, dei        contributi di assistenza sanitaria e del valore delle azioni, versati        per scelta del lavoratore in sostituzione (totale o parziale) delle        somme agevolabili con l’imposta sostitutiva in argomento
  •   
  • Dal        2017 sanzioni per chi non ha un disabile sopra i 15 dipendenti
  •   
  • confermata la 14^ mensilità ai titolari di        pensione fino a 1.000 euro mensili,
  •   
  • termine consegna CU dal 7 marzo al 31 marzo        2017

10/01/2017

  • Versamenti      a: Fondo Pastore- Fondo M. Besusso - Fondo Mario Negri
  • Versamento      contributi Colf IV trimestre 2016

12/1/2017

  • Operazioni      di conguaglio per redditi dipendente o assimilato corrisposti entro il 12      gennaio di competenza dell’anno precedente (principio cassa allargata)

16//01/2017

  • Regolarizzazione      degli omessi, insufficienti o tardivi versamenti relativi al saldo      dell’IMU e della TASI dovuta per l’anno precedente, la cui scadenza del      termine era il 16.12.2016, con la sanzione ridotta del 1,5%, oltre agli      interessi legali
  • Regolarizzazione      degli adempimenti relativi al versamento delle ritenute del mese di      novembre, la cui scadenza del termine era il 16.12.2016, con la sanzione      ridotta del 1.5%, oltre agli interessi legali
  • Comunicazione      preventiva di disponibilità a prestare assistenza fiscale da parte del      datore di lavoro

VERSAMENTI TRAMITE F24 RELATIVI A

  • Liquidazione      Periodica Iva per i Contribuenti Mensili
  • Versamento      Ritenute Sui Redditi dei Dipendenti
  • Versamenti      Contributivi Inps Dipendenti e Parasubordinati, Enpals Inpgi , CASAGIT.
  • Datori      di lavoro del settore privato: versamento del contributo al Fondo di      tesoreria INPS della quota di TFR      maturata nel mese precedente e non destinata alle forme di previdenza      complementare
  • Versamento      contributi alla previdenza complementare dei giornalisti + TFR

17/1/2017: Il Punto di Hdemia: le ultime novità lavoro con Nevio Bianchi, Paolo Rossi, Paolo Pizzuti.

20/01/2017

VERSAMENTI RELATIVI A:

  • Previndai
  • Previndapi

25/01/2017

  • Presentazione modelli intrastat
  • Ad esclusione di chi ha utilizzato la cedolare secca: pagamento dell’imposta di registro per i contratti di affitto registrati o in scadenza il 1/1/2017.

27/01/2017

  • Ravvedimento      Operoso Su acconto Iva non pagata nei termini del 27/12/2016

31/01/2017

  • Il Prospetto      informativo annuale disabili salvo      proroga
  • Invio      dati sanitari al sistema TESAN
  • invio      telematico denunce Uniemens
  • Dichiarazione      lavoratori somministrati
  • Versamento      contributo INAIL casalinghe

Dal 1/1/2017 GS: autonomi scende, co.co.co sale

Una buona notizia per i lavoratori autonomi iscritti alla G.S. e non iscritti ad altra forma previdenziale o pensionistica: dal 2017 l’aliquota previdenziale a loro carico scende di un 2%, mentre continua la salita per i parasubordinati senza partita IVA.

L’articolo 25 del nuovo patto di stabilità per il 2017 ha stabilito che per i lavoratori autonomi, titolari di posizione fiscale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, iscritti alla gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della  legge 8 agosto 1995, n. 335, che non risultino iscritti ad altre gestioni di previdenza obbligatoria né pensionati, l’aliquota contributiva di cui all’articolo 1, comma 79, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, è stabilita al 25 per cento.

I più penalizzati dalle aliquote INPS 2017 sono ancora una volta i lavoratori collaboratori senza partita IVA: l’aliquota continua a salire anno per anno e dal 31,72 percento dello scorso anno, sale al 32,72 percento nel 2017 e al 33,72 percento nel 2018.

 

Lavoratori   autonomi iscritti alla G.S. e non   iscritti ad altra forma previdenziale o pensionistica

2016

27% + 0,72%   dovuto per la tutela della maternità, assegno per il nucleo familiare e la   tutela per malattia in caso di ricovero ospedaliero.

La percentuale è interamente a   carico del professionista salva la facoltà di rivalsa del 4%

2017

25% + 0,72% dovuto per la tutela della maternità,   assegno per il nucleo familiare e la tutela per malattia in caso di ricovero   ospedaliero.

La percentuale è interamente a carico del professionista salva la   facoltà di rivalsa del 4%

Soggetti   iscritti alla G.S. e non iscritti ad altra forma previdenziale o   pensionistica (co.co.co., lavoro   occasionale e venditori porta a porta oltre i 5.000 euro)

31% + 0,72% dovuto per la tutela della maternità,   assegno per il nucleo familiare e la tutela per malattia in caso di ricovero   ospedaliero. 20,48% c/committente

10,24% c/percipiente

32% + 0,72%   dovuto per la tutela della maternità, assegno per il nucleo familiare e la   tutela per malattia in caso di ricovero ospedaliero.

21.81 c/committente

10.91 c/percipiente

Soggetti   iscritti ad altra forma previdenziale obbligatoria o pensionati

24%

15,67% c/committente

7,83% c/ percipiente

24%

16 c/committente

8 c/percipiente

Rossella Quintavalle

Consulente del Lavoro in Roma

www.rossellaquintavalle.it

www.tamburelliquintavalle.it

www.hdemiadelleprofesioni.it

Affiliazioni & Ordini Professionali

Ultime News

Colf ultimo trimestre 2016
Lunedì, 09 Gennaio 2017
Scade oggi il versamento dei contributi relativi all’ultimo trimestre del 2016. Questa la tabella dei nuovi contributi per le colf (circolare inps... Read More...
Scadenzario Gennaio 2017
Domenica, 08 Gennaio 2017
SCADENZARIO DI GENNAIO 2017 Per avere maggiori delucidazioni circa le scadenze, potrete in qualsiasi momento mettervi in contatto con il nostro... Read More...
Dal 1/1/2017 GS: autonomi scende, co.co.co sale
Martedì, 27 Dicembre 2016
Una buona notizia per i lavoratori autonomi iscritti alla G.S. e non iscritti ad altra forma previdenziale o pensionistica: dal 2017 l’aliquota... Read More...
Oggi ultimo pagamento per i titolari di partita IVA
Lunedì, 26 Dicembre 2016
Per la serie tasse e imposte non finiscono mai, anche il 2016 si chiude con il consueto versamento dovuto in acconto IVA 2016 in scadenza oggi. Scade... Read More...
Dal 1/1/2017 nuovo tasso legale
Martedì, 20 Dicembre 2016
Dal 1.01.2017 gli interessi legali vedranno un’ulteriore diminuzione per passare dallo 0.20% allo 0.10% a seguito di quanto disposto dal decreto... Read More...

Iscriviti alla Newsletter

Compila il modulo seguente e potrai ricevere periodicamente le nostre informazioni su Newsletter

Rossella Quintavalle - Consulente del Lavoro Ordine di Roma N. 2621 - P.Iva 10608740584

RocketTheme Joomla Templates