Errore
  • There was a problem loading image PicExportError.

Benvenuti nel sito di Rossella Quintavalle

Le ultime news di Rossella Quintavalle


100mila lettere dell’Agenzia e non d'amore..

Con un comunicato del 24 Giugno u.s. l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che sono in arrivo

via pec o via posta ordinaria, 100.000 lettere di comunicazioni di anomalie, errori o dimenticanze riscontrate nelle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2013 per il 2012.

Spiega anche da dove derivano gli incroci che fanno emergere le anomalie e ne presenta questa tabella:

Redditi che non risultano dichiarati

Fonte informazione che ha   consentito l’incrocio

Redditi di lavoro dipendente   e assimilati

Modello 770 presentato dal   sostituto d’imposta

Assegni periodici corrisposti   dall’ex coniuge

Modello 730 o Modello Unico   presentato dall’ex coniuge

Redditi di partecipazione in   società di persone,

in società a responsabilità   limitata a ristretta base proprietaria che hanno optato per il regime della   trasparenza

Modello Unico Società di   Persone o Modello Unico Società di Capitali presentato dalla società

Redditi di capitale relativi   a utili corrisposti da società di capitale o enti commerciali

Modello 770 presentato dalla   società

Redditi di lavoro autonomo   non derivante da attività professionale e alcune tipologie di redditi diversi  

Modello 770 presentato dal   sostituto d’imposta

Redditi di impresa derivanti   da plusvalenze e/o sopravvenienze attive (rata annuale)

Opzione per la rateizzazione   espressa dal contribuente nel Modello Unico

“Se il contribuente riconosce i rilievi evidenziati dall’Agenzia, può correggerli tramite il ravvedimento operoso, presentando una dichiarazione integrativa e versando le maggiori imposte dovute, i relativi interessi e le sanzioni correlate alla infedele dichiarazione in misura ridotta”

Nel caso invece l’errore rilevato sia inesistente, si potrà contattare l’Agenzia per la sistemazione della pratica nelle modalità indicate nel comunicato.

 

Per scaricare il comunicato

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/agenzia/agenzia+comunica/comunicati+stampa/tutti+i+comunicati+del+2016/cs+giugno+2016/cs+24062016+lettere/125_Com.+st.+Lettere+24.06.16.pdf

Fattura elettronica anche tra privati

Con Comunicato Stampa del 20 giugno u.s. l’Agenzia delle Entrate annuncia la fase sperimentale e facoltativa delle fatture elettroniche tra privati che va ad allinearsi con il sistema già in uso per le fatture verso la Pubblica Amministrazione.

Sicuramente sarà un altro di quegli adempimenti che ricadrà sul professionista intermediario e che di certo non ci faciliterà la vita, nonostante la “leggerezza” con la quale la prossima incombenza viene proposta.

Sono a tal fine già disponibili le bozze dei documenti tecniciper l’utilizzo del Sistema di Interscambio (SdI), (la piattaforma già in uso per la fatturazione elettronica

verso le Pubbliche amministrazioni), che descrivono le regole da osservare per

utilizzare il Sistema di interscambio e la struttura della fattura elettronica, ordinaria o

semplificata, che dovrà essere veicolata dal Sistema. La sperimentazione si concluderà entro la metà del prossimo mese di ottobre.

Questa facoltà, prevista dal Dlgs n.127 del 5 agosto 2015, permetterà, dal 1 gennaio 2017 a imprese, gli artigiani e i professionisti (ma quando mai loro stessi!) di trasmettere le proprie fatture elettroniche utilizzando il Sistema di interscambio, oggi disponibile solo per i clienti “Pubbliche Amministrazioni” e a tal fine il formato in uso è stato integrato per rappresentare anche le fatture destinate ai privati.

Le bozze dei documenti tecnici sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate

seguendo questo percorso: Home > Strumenti > Specifiche tecniche > Specifiche

tecniche in bozza.

Tanti auguri a tutti noi professionisti!

Rossella Quintavalle

Consulente del Lavoro in Roma

Spese Mediche particolari detraibilità

Le spese mediche sostenute dal contribuente sono detraibili per il loro 19%, detratta la franchigia di euro 129,11.

Ma ci sono alcune spese particolari che lasciano qualche dubbio e allora riportiamo alcune risposte ritrovate tra le Faq dell’Agenzia delle Entrate.

Osteopata:

Non è possibile detrarre le spese sostenute per le prestazioni di un osteopata in quanto la professione di osteopata, a differenza del fisioterapista, non rientra tra le figure professionali elencate dal dm 29 marzo 2001 (Ministero della salute).

Parafarmaci

La spesa relativa all'acquisto di parafarmaci non è riconosciuta detrazione d'imposta e quindi deve essere decurtata dagli scontrini parlanti della farmacia.

Visita medica per patente

Le spese sostenute per la visita medica necessaria per il rinnovo della patente di guida, analogamente a quelle sopportate per ottenere certificati di idoneità, sono detraibili.

Psicologo

Le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti, erogate in strutture pubbliche o private, sono equiparabili alle prestazioni rese da un medico, e quindi le spese sostenute per queste prestazioni sono detraibili, anche in assenza di prescrizione medica (circolare n. 20/E del 13 maggio 2011).

Palestra

La spesa per l'iscrizione in palestra, anche se finalizzata al benessere fisico e prescritta da un medico, non può essere qualificata come spesa sanitaria e quindi non può essere detratta come tale. (circolare n. 19 dell'1 giugno 2012).

Omeopata

E’ possibile detrarre le spese sostenute per l’acquisto di farmaci omeopatici. Come indicato nella risoluzione n. 10/E del 2010, non è necessario conservare la prescrizione medica, purché la natura e le qualità del prodotto si evincano dalla dicitura “omeopatico” indicata nello scontrino fiscale.

Spese ricovero ospedaliero

La detrazione del 19% è ammessa sia per le spese inerenti le prestazioni di accertamento e cura, sia per le spese relative alla retta di degenza del paziente. Sono da escludere, invece, le spese per servizi extra (es. telefono, letto aggiuntivo, tv in camera) e quelle sostenute per pernottamento di congiunti e/o accompagnatori.

Musicopterapia

Il costo per le sedute di musicoterapia è deducibile a condizione che l'attività sia prescritta da un medico che attesti che è necessaria per curare la patologia del disabile e le prestazioni siano rese da personale medico/sanitario specializzato (o sotto la loro direzione e responsablità).

Ricordiamo che in relazione alle Spese Veterinarie è possibile detrarre le spese sostenute per le prestazioni professionali del medico veterinario e per l’acquisto dei farmaci prescritti (circolare n. 55/E/2001). L'importo non può essere superiore a 387,34 euro. La detrazione sarà calcolata sulla parte che supera l’importo di 129,11 euro. Ad esempio, per spese veterinarie sostenute per un totale di 400 euro, nel rigo del modello di dichiarazione andranno indicati 387 euro e la detrazione del 19 per cento sarà calcolata su un importo di 258 euro.

Rossella Quintavalle

Consulente del lavoro in Roma

Affiliazioni & Ordini Professionali

Ultime News

100mila lettere dell’Agenzia e non d'amore..
Lunedì, 27 Giugno 2016
Con un comunicato del 24 Giugno u.s. l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che sono in arrivo via pec o via posta ordinaria, 100.000 lettere di... Read More...
Fattura elettronica anche tra privati
Domenica, 26 Giugno 2016
Con Comunicato Stampa del 20 giugno u.s. l’Agenzia delle Entrate annuncia la fase sperimentale e facoltativa delle fatture elettroniche tra privati... Read More...
Spese Mediche particolari detraibilità
Mercoledì, 22 Giugno 2016
Le spese mediche sostenute dal contribuente sono detraibili per il loro 19%, detratta la franchigia di euro 129,11. Ma ci sono alcune spese... Read More...
False e-mail dell'Agenzia delle Entrate
Martedì, 21 Giugno 2016
L’Agenzia delle Entrate, con Comunicato Stampa del 3/6/2016 ha messo in guardia su alcune mail con questo oggetto: “Comunicazioni in merito a... Read More...
IMAGE Agevolazioni ass. disabili
Lunedì, 20 Giugno 2016
Con la circolare 99 del 13/6/2016 l’INPS detta le istruzioni utili, di seguito sinteticamente riportate, per accedere alle agevolazioni previste in... Read More...

Iscriviti alla Newsletter

Compila il modulo seguente e potrai ricevere periodicamente le nostre informazioni su Newsletter

Rossella Quintavalle - Consulente del Lavoro Ordine di Roma N. 2621 - P.Iva 10608740584

RocketTheme Joomla Templates